Italia  Buddhista  è  un  luogo  di  dialogo  tra  i  religiosi  buddhisti  e  il  pubblico,  che  si sviluppa  per  via  telematica  e attraverso  incontri  appositamente organizzati. 

Conferenza a Lerici - Evento riuscito! Un sentito ringraziamento al comune di Lerici -

Innanzitutto un ringraziamento al nostro caro sindaco Dr. Leonardo Paoletti, all'assessore Dr.sa Nardone, per la loro calorosa disponibilità nel concedere il castello  per un evento di questa importanza e anche per la mostra fotografica sui templi buddisti nel periodo dal 30 marzo al 15 aprile.

La conferenza ha avuto come temi il mondo animale e l'uomo. Il prof. Gino Ditadi ha illustrato partendo da varie posizioni, molti aspetti che vedono uomo, ambiente ed animali nello stesso mondo ma anche su piani diversi e conflittuali, dove soprattutto per questioni legate a dogmi (religioni monoteistiche) l'animale soccombe, vittima innocente per salvare gli uomini dal peccato. Uomini al centro del mondo e non parte del mondo, padri padroni .... e distruttori. 

 Questa emozionante esposizione  ha toccato anche momenti di vera commozione, e non da meno, illustrato le posizioni illuminate di Teofrasto e  Plutarco in tema di uccisione degli animali, sofferenza inferta ad animali e del mangiare carne animale. Nonchè della sensibilità ed empatia che, come gli uomini, anche gli animali sanno provare. Avevano capito e sentivano giusto, ma prevalse il platonismo e aristotelismo, a vedere distorto, considerando non si sa perchè gli animali come macchine e non come esseri senzienti. Posizioni poi riprese da Tommaso d'Acquino e da Agostino, e poi da Descartes,  le cui errate visioni scontiamo ancora adesso sia in termini di distacco tra i mondi umani ed animali che non esiste nella realtà reale, sia in termini di disastri ambientali  conseguenze degli allevamenti intensivi di cui l'Ass.ne Animalisti Italiani ha poi tanto bene riferito con Federica Furlan, che ringraziamo di cuore per aver partecipato con tanta capacità di coinvolgimento. Ecco cosa dice:

Questa emozionante esposizione  ha toccato anche momenti di vera commozione, e non da meno, illustrato le posizioni illuminate di Teofrasto e  Plutarco in tema di uccisione degli animali, sofferenza inferta ad animali e del mangiare carne animale. Nonchè della sensibilità ed empatia che, come gli uomini, anche gli animali sanno provare. Avevano capito e sentivano giusto, ma prevalse il platonismo e aristotelismo, a vedere distorto, considerando non si sa perchè gli animali come macchine e non come esseri senzienti. Posizioni poi riprese da Tommaso d'Acquino e da Agostino, e poi da Descartes,  le cui errate visioni scontiamo ancora adesso sia in termini di distacco tra i mondi umani ed animali che non esiste nella realtà reale, sia in termini di disastri ambientali  conseguenze degli allevamenti intensivi di cui l'Ass.ne Animalisti Italiani ha poi tanto bene riferito con Federica Furlan, che ringraziamo di cuore per aver partecipato con tanta capacità di coinvolgimento. Ecco cosa dice:

"Ieri, in una cornice scenografica mozzafiato, al Castello di Lerici, come Animalisti Italiani La Spezia, abbiamo illustrato le ragioni che dovrebbero portare ad intraprendere un'alimentazione a base vegetale. Ragioni etiche, per tutelare il diritto alla Vita di ogni essere senziente, ragioni ambientali, per salvare il nostro pianeta che stiamo flagellando con inquinamento, disboscamento ed uso indiscriminato di risorse primarie e preziose come l'acqua, ragioni salutistiche, spiegando che la scelta vegana vegetariana é in grado di prevenire e spesso curare molte tra le malattie cronico degenarative piú diffuse nella nostra società.
Momenti di grande emozione, specie durante la proiezione di alcuni video estremamente duri, in particolare "Latte rosso sangue", in cui si comprende come anche il consumo dei derivati animali implichi in realtà immensa sofferenza e morte di mucche e vitelli.
Alcune persone del pubblico si sono coperte gli occhi per la violenza di alcune immagini e molti tra i passanti turisti si sono soffermati a guardare incuriositi.
Ringrazio Ambra per il suo prezioso supporto fisico e psicologico ,  e i suoi per averci fornito materiale e gadget per l'evento e soprattutto il monaco Kusalananda per aver reso possibile questa straordinaria iniziativa dandoci la possibilità di partecipare, con la speranza di aver aperto gli occhi e il cuore di molti".

Italia buddhista porge un immenso grazie a Paolo Canepa della Lipu che ci ha riferito con partecipazione sulle specie protette, in particolare sulla questione delle sule di Portovenere, che ci hanno veramente toccato il cuore per la tenerezza che fanno e per il profondo rispetto che ha e che ha condiviso con noi nei confronti di questi animali, i quali nidificano su .... barche al largo di Portovenere e che sono dalla Lipu salvaguardate da morte certa: rendono così possibile la loro moltiplicazione anche nelle nostre zone, dando un esempio di rispetto per la vita in ogni sua forma.

Infine, ma non meno importante, ringraziamo: Linda Secoli del Suap di Lerici, Luca Bertolucci, il custode del castello, simpatico amico che ha tanto aiutato per tutti gli eventi ed in particolare per l'allestimento della mostra fotografica sui templi buddisti, nostro evento concomitante la conferenza.

Segue qui documento fotografico dell'evento.

Vesak 2018-Monastero Mandala Samten Ling

Vesak 2018-Monastero Mandala Samten Ling

Conferenza animalista al castello di Lerici: Gli uomini e gli animali: un mondo in comune