Italia  Buddhista  è  un  luogo  di  dialogo  tra  i  religiosi  buddhisti  e  il  pubblico,  che  si sviluppa  per  via  telematica  e attraverso  incontri  appositamente organizzati. 

Esseri senzienti, alimentazione

Buongiorno, vorrei sapere che rapporto c'e' tra Buddismo e mondo vegetale. Le piante non vengono considerate esseri senzienti? Quando adottiamo un regime alimentare vegetariano , non strappiamo comunque alla vita organismi viventi? Tra l'altro sembrerebbe che anche le piante abbiano una loro sensibilità, cioè avvertano le attenzioni che a loro si rivolgono. Inoltre una domanda un pò banale: Se al mio cane compro la carne per alimentarlo, produco Karma negativo? Grazie.

Sono livelli diversi. A parte un discorso di buon senso, che sarebbe: di qualcosa dobbiamo pur vivere, cmq anche equiparare la coscienza di un maiale o mucca a quella del sedano ....

Comunque in particolare, nel buddismo si delineano esseri senzienti coloro dotati di volonta', coscienza ... poi se ci ponessimo di fronte un campo di patate e delle mucche, maiali, cani ecc, e dovessimo essere noi gli artefici del nostro cibo, sarebbe di certo gia' evidente. Se lasci le patate nel campo marciscono, se lasci animali da soli soffrono come noi. Non sono cibo e vestiti ... 
Una carota che urla di dolore non si e' mai sentita ... mettono confusione alcuni scienziati con esperimenti. I vegetali hanno vibrazioni, ok ma non emozioni, volonta' coscienza. 
Poi sta a noi decidere con la nostra parte saggia, cosa ci sembra piu' logico, aldila' di mode e intellettualismi, anche un po' supponenti.

Per quanto concerne alimentazione dei cani, o animali in genere, si tenga conto, sul principio del buon senso, le loro specifiche necessità: un cane forse, non saprei con certezza, potrebbe anche adattarsi a una dieta vegetariana, chiedere a un veterinario non prevenuto per questo, ma il karma si macchia se facciamo qualcosa di non buono avendo delle scelte opzionali che non cogliamo o non vogliamo utilizzare volutamente.


Grazie

kusalananda

Video conferenze sul buddismo