Italia  Buddhista  è  un  luogo  di  dialogo  tra  i  religiosi  buddhisti  e  il  pubblico,  che  si sviluppa  per  via  telematica  e attraverso  incontri  appositamente organizzati. 

Diventare monaco: la prassi nel buddhismo vajrayana

  

Salve Sono Paride, ho 25 anni e vivo nella provincia di Palermo. Da ormai 3 anni mi accompagna il desiderio di prendere i voti e seguire la tradizione buddhista vajrayana. Considerato che qui in Sicilia non vi sono monasteri e che quindi non ho avuto occasione di andare a bussare di persona per chiedere, mi rivolgo a voi: come si fa oggi a prendere i voti e diventare monaco?

Grazie anticipatamente per il tempo concessomi e buona serata.

 

Ciao Paride, io sono ordinato nella tradizione theravada , ma comunque in generale, occorre avvicinarsi ad un maestro, preferenzialmente della tradizione che si preferisce, e cominciare a fare ritiri e ricevere insegnamenti. Così si chiarisce sempre più l'obbiettivo, si rinforza la propria intenzione e si consolidano le decisioni, gli indirizzi da percorrere insieme al maestro di riferimento. Certo non è facile se non si hanno templi nelle vicinanze, per questo consiglierei di portarsi ad un monastero il più vicino possibile e cominciare a seguire un programma, frequentandolo quanto possibile compatibilmente con i propri impegni. La cosa migliore, nel tempo, se l'intenzione di diventare monaco rimane intatta, sarebbe di abbandonare i legami che tengono vincolati e poter stare il tempo necessario nei pressi del monastero di riferimento, secondo i dettami della guida spirituale. Auguri!!!

(Kusalananda)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Caro Paride, in Sicilia c'è il centro" Muni gyana" che da anni svolge la propria attività a Palermo.

Lì potrai trovare amici con cui procedere nel tuo cammino spirituale. In merito al desiderio di diventare monaco credo che prima dovresti scegliere la Tradizione che intendi seguire, poi il Maestro cui affidarti e in seguito  chiedere eventualmente a lui i tempi e i modi per prendere i voti. 

Nel buddhismo tibetano esiste la possibilità, una volta  preso rifugio, di praticare gli otto precetti Mahayana, un metodo che consente anche ai laici di vivere secondo regole quasi monastiche per uno o più giorni appositamente scelti. La pratica è ripetibile molte volte durante l'anno e ha una sicura efficacia esperienziale. 

Ti consiglierei di iniziare così. In ogni caso l'Istituto Lama Tsong Khapa di Pomaia, che ospita anche monaci italiani, è la fonte adatta per avere ulteriori e più concrete informazioni.

Lama Paljin Tulku Rinpoce

Ordinazione monastica femminile

Accettazione.