Italia  Buddhista  è  un  luogo  di  dialogo  tra  i  religiosi  buddhisti  e  il  pubblico,  che  si sviluppa  per  via  telematica  e attraverso  incontri  appositamente organizzati. 

Pratiche ascetiche oggigiorno

Noto una grande discrepanza tra le indicazioni Theravada a proposito del Dhutanga e la reale pratica nei paesi occidentali. Malgrado, ad esempio, Ajahn Chah raccomandi vivamente i 13 punti, nessuno dei giovani monasteri della sua tradizione li segue. La mia non é una polemica, bensí un tentativo di aiuto che mi costa in termini di distrazione. Vorrei sottolineare la difficoltá del monachesimo “integrale” in occidente e la totale mancanza di discussione a riguardo, per quanto mi é dato verificare. Parlarne sinceramente forse sarebbe utile. Grazie per l’ attenzione.

 

Per molti buddhisti occidentali la vita monastica non è molto importante, e i praticanti non sono abituati ad aiutare i monaci e le monache con dana (cibo ecc).  Già vivere come monaco nella società occidentale è spesso difficile, e ancora più difficile sarebbe osservare i 13 punti del Dhutanga.  Per sopravvivere alcuni monaci sono costretti di guadagnare soldi e non possono dedicarsi a tempo pieno per la pratica ed insegnamento del Dharma.  Comunque la pratica di Dhutanga non è mai stata per tutti i monaci, solo per alcuni che scelgono quella via. Necessita in ogni caso di un habitat che non sempre, anche nei casi in cui il monaco è manlevato da problemi materiali-economici, si riesce a ottenere.

 

Penso che sarebbe importante sviluppare la vita monastica in occidente.  Secondo i testi sacri di tutte le scuole il Sangha monastico è il nucleo della comunità buddhista, uno dei Tre Gioielli. Principalmente il Sangha monastico ha trasmesso gli insegnamenti di Dharma per 2500 anni.  Alla Comunità Bodhidharma siamo interessati a riflettere lo sviluppo del Sangha monastico occidentale. Per esempio abbiamo organizzato un seminario interbuddhista sul Vinaya delle tre tradizioni monastiche che esistono - Theravada, Dharmaguptaka (in Cina, Corea e Vietnam) e Mulasarvastivada (Tibet, Mongolia).

 

Sviluppare centri monastici e training dei monaci e delle monache in occidente è essenziale per la diffusione del buddhismo in occidente. Per realizzare questo concretamente ci vogliono anche aiuti dei laici-sponsor.  Altrimenti il buddhismo rimane solo un tipo di psicologia o filosofia, come lo è già per molti.

Taehye sunim

Scegliere la vita monastica oggi

Meditazione nella vita quotidiana